1° settembre
Welcome September!
Tutti lo temono ma lui arriva ogni anno puntuale a ricordarci che c’è anche lui, con i grandi rientri, al lavoro, a scuola, in palestra, si torna alla routine.
E allora che si fa? Nulla! Tanto lui arriva comunque, a noi non resta che accettarlo e vedere quanto di più positivo lui possa darci! Per me risulta già positivo il fatto che non faccia più quel caldo torrido di luglio! Inoltre amo l’odore che si sprigiona nell’aria, odore di uva matura, odore di foglie e di terreno e poi gli ultimi fichi, quelli più saporiti che sono cresciuti nutrendosi del sole per tutta l’estate. Come non usarli per qualcosa di buono? Mi è tornata in mente una ricetta che avevo visto tempo fa mentre sfogliavo un libro di Salvatore De riso “Dolci in famiglia”, perchè non provarla?
Ed eccovi questi cannoli cilentani alla nocciola ripieni di ricotta di capra e fichi, non aggiungo altro, a voi la parola!

DSC_0133

DSC_0137

CANNOLO CILENTANO
ricetta tratta dal libro “Dolci in famiglia” di Salvatore De riso
PER 12 CANNOLI
Per i cannoli:
300 g di farina ’00
80 g i nocciole di Giffoni o altre tritate
25 g di vino bianco
150 g di uova intere (N.3)
20 g di zucchero
2 g di sale
80 g di strutto
Per il ripieno alla ricotta e fichi
200 g di fichi bianchi
60 g di zucchero
16 g di amido di riso
60 g di tuorlo d’uovo (N.3)
5 g di rum
150 g di ricotta di capra
60 g di miele millefiori
1/3 di baccello di vaniglia
Per decorare
50 g di granella di nocciole
zucchero a velo

DSC_0141
Procedimento
Preparate i cannoli: mescolate la farina con le nocciole e versate su un piano lavoro, formate una fontana e al centro inserite le uova, lo zucchero, il sale, lo strutto e il vino. Lavorate fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico. Lasciatelo riposare in frigo avvolto in pellicola. Stendete la pasta in uno spessore di 3mm e ricavate dei dischi di 6 cm di diametro. Avvolgete i dischi negli appositi stampi da cannolo in acciaio facendo aderire i lembi bagnando la pasta affinchè in cottura non si aprano. Infornate a 180° per 15 minuti, devono risultare dorati. Fateli raffreddare e poi estraete le forme.
Preparate il ripieno: nel bicchiere del mixer inserite i fichi spellati e tagliati a metà, lo zucchero, l’amido, il rum e i tuorli, frullate tutto fino ad aver ottenuto una crema senza pezzetti. Versate il liquido in un pentolino, portate su fuoco basso e fate andare fino a raggiungere i 92°. Fate raffreddare velocemente in freezer per 30 minuti almeno. In una ciotola mantecate la ricotta con il miele e i semi della vaniglia. Unite la crema ai fichi e mescolate bene.
Componete i cannoli: mettete il ripieno in una sacca da pasticcere e riempite i cannoli, decorate le estremità con della granella di nocciole, mettete in frigo a rassodare per qualche ora. Al momento di servire spolverate con zucchero a velo.

DSC_0127

DSC_0125

 

7 comments on “Cannolo cilentano”

  1. Non amo molto settembre.. preferisco giugno.. che fa da apripista all’estate… però vabbè.. è il corso delle stagioni.. Buonissimi i fichi e degna fine nei cannoli.. Ne rubo un paio.. baciotti

  2. Devono rssere davvero particolari,particolare anche la buccia del cannolo.
    Settembre il mese di tutti gli inizi,le svolte della vita a scuola o al lavoro ecc…più che del 31 dicembre!

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *