Non amo il mese di novembre! Oggi poi è un giorno un po’ triste intriso dei ricordi di chi non c’è più. Penso ai miei nonni, a quelle persone che sono state fondamentali nella mia vita, di cui conservo piacevoli ricordi e che mi mancano davvero tanto! Il periodo è davvero caotico, tante cose da fare e da organizzare e questo mi basta per non essere troppo triste. Penso a mia nonna che era tanto orgogliosa di me, per quello che facevo, perchè lo facevo con passione ed attenzione e lei lo adorava. Penso che proprio questi ricordi devono essere tenuti gelosamente dentro di me ad alimentare la mia grinta e la mia innata voglia di fare. Questo mese ho in programma due eventi che vedranno protagoniste le cantine dei centri storici di due paesi della Ciociaria, Arce e Strangolagalli, dove, per un week end ciascuno, si terrà una manifestazione che vedrà protagonista il vino assieme ovviamente a piatti tipici. Le mie cantine saranno a base di dolci a tema autunnale, neanche a dirlo la mia passione assoluta. Ma adoro anche cucinare il salato, sapete? In particolare il risotto in questo periodo dell’anno mi gratifica molto, quasi un comfort food per me. Complice la mia adorata zucca che mi ha regalato mia suocera l’altro giorno, eccovi un risottino alla zucca e speck croccante, mantecato con del brie. Il risotto è una preparazione semplice se fatta con le dovute accortezze. Ve le elenco alcune:
– preparatevi il brodo, non comprate i brodi già pronti al supermercato, non vale la pena e sono dannosi per la salute; basta poco, acqua, cipolla, sedano e carota da bollire per 20-30 minuti;
– usate riso di buona qualità, come il Carnaroli o anche il Vialone Nano, e non fatelo cuocere troppo;
– la mantecatura è essenziale per ottenere un risotto all’onda come da tradizione: da fare a fuoco spento, generalmente con burro e parmigiano aggiungendo un po’ di brodo caldo se si dovesse asciugare troppo (io in questo caso ho usato il brie ed ho omesso il burro).
Gustatevi questa ricetta e vi aspetto con il prossimo post…ciao!

dsc_0808

dsc_0802

RISOTTO ALLA ZUCCA CON SPECK E BRIE

INGREDIENTI PER 4 PERSONE
360 g di riso carnaroli
400 g di zucca
1 cipolla dorata
peperoncino
130 g di speck in una sola fetta
100 g di brie
olio extra vergine di oliva
sale
timo q.b.
parmigiano reggiano q.b.
Per il brodo vegetale:
1 cipolla
1 costa di sedano
1 carota
sale


dsc_0819

Procedimento
Preparate il brodo vegetale: mettete a bollire circa 2 lt di acqua con all’interno 1 cipolla tagliata a metà, la carota e il sedano a pezzi grossi, fate andare per almeno 30 minuti, salate e filtrate, tenete il brodo al caldo pronto per essere usato.
Tagliate la zucca a fette, togliete la buccia e tagliatela a dadini di circa 1 cm. Tagliate lo speck a striscioline sottili. Nella padella dove cuocerete il riso fate rosolare lo speck con un cucchiaio di olio evo. Una volta rosolato togliete lo speck e lasciatelo al caldo. Nella stessa padella aggiungete un altro cucchiaio di olio evo, la cipolla tritata finemente e il peperoncino e fate rosolare a fuoco medio per 2 minuti. Aggiungete la zucca, salate e fate cuocere per i primi 5 minuti con coperchio, poi altri 15 minuti senza coperchio alzando la fiamma. Unite il riso carnaroli e fatelo tostare per 2 minuti. Allungate con il brodo vegetale caldo e iniziate la cottura del riso. Aggiungete brodo appena vi accorgete che il risotto si starà asciugando troppo, senza esagerare però. Togliete dal fornello e mantecate il risotto con il brie a pezzetti e il parmigiano, ultimate con del timo fresco. Servite il risotto con lo speck rosolato e un rametto di timo.

dsc_0814

dsc_0819

dsc_0816

3 comments on “Risotto zucca, speck e brie”

  1. Un delizioso piatto autunnale !! Il risotto alla zucca è proprio uno dei nostri preferiti, da provare questa mantecatura al brie che lo rende ancora più ricco e godurioso…ti auguriamo un novembre dolce e pieno di energie positive 🙂
    Un abbraccio!

  2. Ha un aspetto davvero molto invitante… sarà perché adoro il risotto in generale e quello alla zucca gialla in particolare, ma mi fai venire una voglia di prepararlo stasera per cena… 🙂

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *