Fare il pane è la mia seconda passione, viene subito dopo la passione per i dolci. Da quando ho creato dal nulla il mio lievito madre mi sono appassionata tantissimo. C’è magia in un impasto vivo, che cresce e crea cose straordinarie. Rimango sempre estasiata dalla sofficità degli impasti e starei lì a maneggiarli per ore…peccato che così li rovinerei! E poi volete mettere la digeribilità di un impasto con lievito madre? Non so se avete mai provato, ma vi assicuro che è tutta un’altra cosa, e non pensate al pane che comprate nei panifici che spacciano per naturali…no, quelli non hanno granchè di naturale. Basta pensare che se si acquista la mattina, già alla sera sono duri e insipidi. Il pane fatto con lievito madre e con farine macinate a pietra e biologiche ha una durata anche di 1 settimana se tenuto bene! Non ci credete? Provate, fatevi dare un pezzetto di lievito madre da qualcuno che conoscete oppure fatelo voi, come ho fatto io! Su internet trovate informazioni dettagliate su come crearlo da zero, con starter oppure senza. Io l’ho fatto partendo semplicemente da farina e acqua…ma questo sarebbe un discorso lungo da fare, magari in un post vi spiegherò tutto nei minimi dettagli! Ora vi lascio alla ricetta e vi auguro un felice week end!
ps. Il mio lievito si chiama Ettore!


PANE MULTICEREALI
INGREDIENTI:
500 g di farina tipo 1 macinata a pietra
100 g di farina d’orzo
100 g di crusca d’avena
30 g di semi di girasole
30 g di fiocchi d’avena
20 g di semi di sesamo
150 g di lievito madre rinfrescato
600-700 ml di acqua tiepida
16 g di sale
1 cucchiaio di olio extra vergine d’oliva

PROCEDIMENTO
1. Prima di iniziare dovete rinnovare il vostro lievito madre.
2. Tritate leggermente l’avena e i semi di girasole in un robot oppure in un mortaio.
3. Nella ciotola della planetaria versate metà acqua e il lievito a pezzetti ed avviate il gancio. Fate lavorare fino a quando il lievito sarà quasi del tutto sciolto.
4. Unite l’olio e poco per volta le farine precedentemente mescolate in una ciotola.
5. Aggiungete la restante acqua, regolatevi voi quanta ne assorbirà la farina, il sale e i semi misti.
6. Impastate fino a quando avrete un impasto elastico e liscio..
7. Prendete una ciotola capiente, metteteci dentro un canovaccio e infarinatelo. Posate all’interno il panetto, coprite e fate lievitare fino al raddoppio,ci vorranno circa 10 ore, dipenderà comunque dalla temperatura.
8. Riprendete l’impasto lievitato e rovesciatelo su un piano lavoro.
9. Fate le pieghe: allargate leggermente con le mani l’impasto, prendete un angolo, tiratelo verso l’esterno e poi riportatelo verso il centro, fate la stessa cosa con gli altri angoli. Girate l’impasto mandando le pieghe nella parte sottostante.
10. Infarinate un cesto per lievitazione o una ciotola e poneteci all’interno il panetto.
11. Fate lievitare ancora per circa 2 ore.
12. Preriscaldate il forno a 250°.
13. Mettete la teglia dove cuocerete il pane nel forno per 5 minuti affinchè diventi rovente.
14. Rovesciate il pane sulla teglia calda, fate delle incisioni con un coltello ben affilato ed infornate.
15. Abbassate la temperatura a 190° e cuocete per circa 30 minuti o finchè sarà dorato.

 

4 comments on “Pane multicereali”

  1. Io adoro questo tipo di pane.. con farine ottime.. crusca .. e semini.. E poi come dici tu.. il pane con pasta madre. non ha eguali!!!T’è venuto benissimo!! Un bacione e buon w.e. :-*

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *